Il salvataggio delle immagini è stato disabilitato, perché le stesso sono soggette a diritti d'autore.
Chiedete comunque a info@aidama.it, l'associazione è lieta di poter essere d'aiuto e di farsi conoscere con le proprie opere ed immagini.

Malamore

Malamore (2013) 6’23” M.Objects
Non si può restare indifferenti alla quotidianità di una cronaca assurda, le pagine oscure della violenza sulle donne, violenze e omicidi, visibili al mondo solo quando, ormai, il fatto è successo. L’audiovisivo è un apologo, la ricostruzione di quanto un uomo può divenire turpe spinto da una mente alterata da repressioni, manie, frustrazioni create o patologiche; chiaramente il tutto immaginato da una mente capace di tutt’altre attenzioni verso la donna. Le statistiche sono solo elenchi, ma quando trattano ed elencano misfatti di questo tipo, allora diventano altro, divengono sdegno sociale e l’accaduto sarà tormento perenne nella mente di quante le subiscono. Il bruto si può incontrare per strada, in un giorno qualunque in un posto popolato da mille case, ma anche nella quiete di un giardino pubblico, di notte, ma anche in pieno giorno, per strada e, i reati più frequenti, avvengono tra le mura amiche laddove nulla sembra poter accadere.

I commenti sono chiusi