Il salvataggio delle immagini è stato disabilitato, perché le stesso sono soggette a diritti d'autore.
Chiedete comunque a info@aidama.it, l'associazione è lieta di poter essere d'aiuto e di farsi conoscere con le proprie opere ed immagini.

Tag : tettamanzi

le radici della scultura

Prodotto nel 2024 durata 8' 09''

Realizzazione di: edoardo tettamanzi
Altri collaboratori: lo scultore: Paolo Borghi
Fotografi, artisti grafici: edoardo tettamanzi
Audio: et music su base principale tratta da EMOTION 2015 - tromba Mario Marotti

Terra, Acqua, Fuoco, Aria, i quattro elementi che hanno
animato il dibattito attorno alla nascente filosofia nel
mondo greco antico, l’et√° dei pre-socratici, nutrono di
se il “fare” di Paolo Borghi, e si rispecchiano nelle sue
sculture di terra, di marmo, di bronzo, nei suoi disegni
e pastelli magistrali.
Dislocate in mostra per aree tematiche e materiche,
talvolta per scarti cronologici tal altra per incontri
magici tra ieri e oggi, fino all’ultima frontiera: l’attualit√°,
segnalata da opere appena uscite dall’atelier, opere
dedicate alla mostra, le ultime nate.
La mostra e una rivelazione della bellezza, mitica e
attuale, remota e contemporanea; bellezza della natura
vivente e dell’uomo, bellezza delle radici fossili e delle
rocce, testimonianze di un’et√† geologica.
Dall’immediato oggi allo ieri piu remoto, queste opere
plastiche trasfigurano it tempo e to spazio ordinari.
Sono opere in cui mito e storia si incontrano e prendono
sembiante umano, le forme, splendide, di uomini e
donne che sembrano sbocciare dalla natura, ora una
radice d’albero e ora una scogliera rocciosa, ora it nume
tutelare di un villaggio e ora di un bosco. Le forme
armoniose delle splendide e sensuali ninfe, queste
donne contemporanee e magiche, dialogano con
uomini possenti, eroi monumentali, con spalle come
scogliere, essi pure leggendari quanto i cavalli, i
frammenti antichi, le altre memorie dell’artista che
tornano a farsi vita e forma all’interno di un’unica
armonia geometrica, riescono a proporre un’esperienza
estetica e perci√≤ etica, sentimentale e libertaria…

il principe del deserto

Prodotto nel 2024 durata 5' 27''

Realizzazione di: edoardo tettamanzi
Altri collaboratori: #
Fotografi, artisti grafici: Enrico Chiaravalli
Audio: composizione et con base : Beethoven conc. n.5 IMPERATORE - adagio- e Ivan Fedele √ČTUDE AUSTRALE IV

 

IL PRINCIPE DEL DESERTO

Un Principe, un regno, un malvagio
che minaccia e aggredisce.
Il conflitto è inevitabile.
Ma come in tutte le fiabe il Principe trionferà,
e avvolto nella luce della sua saggezza
regnerà da Imperatore in pace e serenità.

                                                                               E.C.

 

A sud-est della Navarra si estendono i 41.845 ettari di questo Parco Naturale, dichiarato dall’UNESCO Riserva Mondiale della Biosfera (2000), che riunisce tre Riserve Naturali.
Si tratta di un paesaggio in parte semidesertico, dove le piogge torrenziali hanno modellato un terreno gessoso e argilloso. Ampie pianure si alternano qui a burroni, dirupi e colli, che arrivano fino a 600 metri di altezza. La cosiddetta Bardena Blanca riunisce i panorami pi√Ļ bianchi, con sottostrato di gesso e vegetazione tipo steppa. I boschi di pino d‚ÄôAleppo e il terreno argilloso si trovano invece nella cosiddetta Bardena Negra. La ricchezza paesaggistica del territorio √® stata inoltre protetta come Riserva Naturale in tre luoghi specifici.
La variet√† paesaggistica delle Bardenas Reales d√† origine a numerosi habitat naturali, dominati da flora e fauna diverse. Nelle steppe, nei passi e nei burroni si pu√≤ avere un’idea chiara della diversit√† del territorio della Ribera.

auguri 2024 (+)

Prodotto nel 2023 durata 1' 01''

Realizzazione di: edoardo tettamanzi
Altri collaboratori: #
Fotografi, artisti grafici: #
Audio: et music

une semplice augurio per un sereno 2024. Il Palazzo Estense -Varese- in abito “AIDAMA” quale augurio per l’imminente 2024 – 30¬į anno di fondazione della nostra bella Associazione.

 

picture in exibition (+)

Prodotto nel 2023 durata 6' 05''

Realizzazione di: edoardo tettamanzi
Altri collaboratori: #
Fotografi, artisti grafici: #
Audio: et music

Nel 1928 il grande pittore russo
Vassili Kandinsky
è chiamato a mettere in scena l’opera di Mussorsky
‚Äúquadri di un‚Äôesposizione‚ÄĚ.
oggi l’opera di Kandinsky La grande porta di Kiev
si ricompone sulle note del grande musicista

 

water memory (+)

Prodotto nel 2023 durata 5' 05''

Realizzazione di: edoardo tettamanzi
Altri collaboratori: #
Fotografi, artisti grafici: #
Audio: et music

una serie di fotografie anonime ricercano nella memoria solidificata dell’acqua il proprio autore

AFRICANATURPHOTO (+)

Prodotto nel 2023 durata 7' 40''

Realizzazione di: edoardo tettamanzi
Altri collaboratori: #
Fotografi, artisti grafici: fotografia di Valentino Morgante
Audio: et music

un sequenza fotografica di incredibili momenti risultato di anni di ricerca sul territorio africano. Sono un un campione di animali, gente e paesaggi in BN che le guide Valentino Morgante e Jaqueline De Monte hanno scattato durante l’organizzazione dei loro tour africani. https://www.africanaturfoto.com/

 

“…in cammino…” (+)

Prodotto nel 2023 durata 5' 52''

Realizzazione di: edoardo tettamanzi
Altri collaboratori: #
Fotografi, artisti grafici: #
Audio: composizione di fratello sole sorella luna

un’insieme di immagini riprese durante il percorso della Via Francigena con particolare riferimento alla Val d’Orcia.
opera di chiusura della serata culturale del 4 settembre 2023 sul tema “…in cammino…” nell’ambito della sagra settembrina di Malnate 2023

Bororo (+)

Prodotto nel 2023 durata 9' 15''

Realizzazione di: edoardo tettamanzi
Altri collaboratori: #
Fotografi, artisti grafici: fotografie di Marco Torrazzina
Audio: et music

Ecco Gerewol, il festival dei pastori Bororo in cui è possibile rubarsi la moglie
Il raduno ricorre ogni anno alla fine di settembre quando i mandriani di bestiame Wodaabe, tradizionalmente nomadi, si riuniscono sul bordo meridionale del deserto del Sahara prima di disperdersi verso il sud alla ricerca di pascoli nella stagione secca
Sono Fulani, ovvero allevatori di vacche, i Wodaabe del Niger o anche detti Bororo, modo dispregiativo delle trib√Ļ vicine per definirli letteralmente ‚Äúpastori in stracci‚ÄĚ e sono rinomati in tutta l‚ÄôAfrica centrale e occidentale per la loro bellezza. Una dote che mostrano con orgoglio truccandosi il viso, digrignando i denti e facendo girare i bulbi oculari nell‚Äôannuale festival detto Gerewol, durante il quale le ragazze li scelgono come loro futuri mariti, ma non solo.
Durante il festival gli uomini si vestono, si truccano, si muovono e danzano anche per farsi notare dalle donne sposate.
Secondo la loro cultura la bellezza √® giudicata dal bianco dell’occhio, dalla linea diritta del naso e dai denti bianchi. Pertanto il trucco √® fatto per accentuare queste caratteristiche e altrettanto √® spiegato il motivo per cui durante la danza gli uomini spalancano gli occhi e la bocca in modo del tutto innaturale

 

 

 

Mozart a colori (+)

Prodotto nel 2023 durata 3' 30''

Realizzazione di: edoardo tettamanzi
Altri collaboratori: #
Fotografi, artisti grafici: fotografie di Silvia D'Ambrosio
Audio: et music su base del concerto per clarinetto K622 di Wolfang Amadeus Mozart

una immersione di colori nel nuovo sito TLIPANI ITALIANI di Arese. Un connubio di cromatismi, fantasia e musica

mignon fashion (+)

Prodotto nel 2023 durata 3' 57''

Realizzazione di: edoardo tettamanzi
Altri collaboratori: #
Fotografi, artisti grafici: fotografia di: GRUPPO MIGNON
Audio: et music

100 scatti del gruppo MIGNON di Padova selezionati dalla pubblicazione MIGNON20 – vent’anni di fotografia
autori: Fatima Abbadi, Ferdinando Fasolo, Mauro Minotto, Giampaolo Romagnosi, Davide Scapin