Il salvataggio delle immagini è stato disabilitato, perché le stesso sono soggette a diritti d'autore.
Chiedete comunque a info@aidama.it, l'associazione è lieta di poter essere d'aiuto e di farsi conoscere con le proprie opere ed immagini.

Category : Generici

Protetto: Rendiconto economico 2017

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

NUOVO SITO

cari Amici Soci,
vi ringrazio per la pazienza nel subire questo periodo di “sede vacante” del nostro sito.
Necessità imponeva l’ammodernamento del software e del conseguente aspetto grafico.
Secondari comunque alla necessità di rendere quanto possibile utile e vivo questo NOSTRO spazio.

Con la disponibilità e la competenza di Luigi Dorigo, che merita un corale ringraziamento, e per quanto nelle mie possibilità, cercheremo di adattare queste pagine alla nostra attualità. La costruzione avverrà praticamente in diretta con il contributo del pensiero, dei suggerimenti e della passione di tutti. E’ questo uno strumento che non può essere utilizzato a senso unico. Senza il vostro contributo di idee e iniziative è già morto in partenza. Purtroppo, o per fortuna, abbiamo solo questi strumenti romantici a disposizione. Il tempo e le risorse economiche, lo sa bene chi si occupa di volontariato, sono merci rare da reperire. Ma noi non abbiamo grandi pretese. Ambizioni certamente si,  ma adeguate al nostro modo un po’ goliardico, oggi più che mai mi verrebbe da dire  bohémien, di vivere l’associazione.

Siamo numericamente una piccola realtà che nel tempo ha fatto  scuola e che possiede al suo interno potenzialità di riferimento per l’intero mondo della multivisione. Certamente l’ultima “A” del nostro acronimo dice che un po’ ce la tiriamo. Probabilmente è vero. Ma  è la nostra  bandiera,  un qualcosa che qualcuno dei nostri si è onorevolmente meritato sul campo e che ha fatto da traino a tanti o pochi che siano che oggi hanno imparato un’ ARTE (appunto) . Questo è quello che mi sento in coscienza di continuare a portare avanti e per il quale ho accettato l’incarico che mi porta a scrivere queste righe. Non vogliamo creare barriere o salire su nessun piedistallo, però vogliamo continuare a lasciare un’impronta che ci renda fieri ed orgogliosi del nostro operato nel nome del mandato e degli intendimenti dei fondatori.

Colgo l’occasione per ringraziare quanti hanno inviato  messaggi augurali a questo nuovo direttivo, promettendo, ma nel contempo è un augurio che ci facciamo, di mantenere la voglia, l’entusiasmo e la serenità di questo inizio.

Nei confronti degli  inevitabili errori o imperfezioni che certamente ci accompagneranno usate la benevolenza, mai ammessa nell’ “ARTE MULTIVISIVA“, di riconoscerci almeno le attenuanti generiche.

Edoardo Tettamanzi

per la “gestione tecnica” del sito, al momento  vi rimando al documento note di consultazione e pubblicazione .

Seguiranno a venire, con le bocce un po’ più ferme,  altre comunicazioni per  meglio inquadrare il tutto.

 

 

 

 

 

 

Ultima comunicazione di un Presidente

Cari soci, amici e membri del consiglio direttivo di AIDAMA
La crisi che attanaglia il nostro mondo mi è di ispirazione e le categorie mediterranee del tragicomico irrompono sulla scena della nostra vita di tutti i giorni. Frutto della geniale conoscenza dell’animo umano sviluppatasi nella cultura greca, furono un po’ dimenticate successivamente come ci ha meravigliosamente raccontato Umberto Eco nel libro fondamentale, In nome della rosa.

Oggi però abbiamo la fortuna, o la disgrazia, di esserci ripiombati in mezzo, di esserne avvolti e perfino influenzati, come se il nostro microcosmo quotidiano fosse lo specchio dell’Universo.
E’ per questo e forse per il grande amore germanico per la cultura classica e in virtù della mia ammirazione per la determinazione tedesca e infine per questa sorta di trance mediatica che ci coglie talvolta, che mi sento di annunciarvi di volermi chiamare da ora Presidente Emerito.
Rassegno le mie dimissioni dalla carica di Presidente della Associazione perché il mio carattere instabile e la mia senescenza non mi permettono di affrontare con la dovuta pazienza i passi del rinnovamento che mi è stato chiesto. E’ una responsabilità mia e sento di doverla assumere completamente.
Inoltre credo sia giusto che io dia le dimissioni anche dal Consiglio Direttivo, affinchè i prossimi mesi, che ci separano probabilmente da una nuova assemblea elettiva, siano mesi di preparazione e di riflessione che portino a trovare lo scopo comune che dovrà essere il vero legante della vita associativa.
Grazie a chi mi ha aiutato sia a riflettere che a decidere e in particolare a Francesco Lopergolo.

L’iniziativa Aidama Import va avanti, gestita dai Visionari, anche se con entusiasmo ridotto, per rispetto ai relatori e ai sedici iscritti che mi hanno dato la soddisfazione di credere in quello che stavo facendo.
Ma dobbiamo arrivare a venticinque, ne mancano nove, e tra questi, molti dei nomi ai quali chiederei di dare un segnale forte sulle volontà future.
Vi prego di prendere atto del mio carattere fragile, mosso da facili entusiasmi e minato da grandi stanchezze, certamente non adatto a presiedere alcunché; potremmo chiamarla in qualche modo, questa sindrome, ma preferisco essere riverente.
Mi sento con sollievo socio fra i soci e per questo a Voi direttamente mi rivolgo.
Vs. carlo conti

Novità in arrivo, leggete attentamente

Cari amici,

alcune novità per AIDAMA:

1. Verrà implementato il sito con tre pagine che conterranno l’ONORE di AIDAMA e avranno lo scopo di fare del sito un punto di contatto unitario della pluralità delle attività e delle esperienze dei soci, facendo in modo che le visite per uno aumentino la visibilità di tutti.Le tre pagine si chiameranno:

AIDAMA EVENTS, AIDAMA AWARDS, AIDAMA TASKS.

Riporteranno le notizie di un database che Roberto Tibaldi ( info@immaginare.it ) si appresta a fare col vostro aiuto.

Dovrete fornire:

PER AIDAMA EVENTS

cognome nome, luogo ove svolgete l’attività audiovisiva; Indirizzo del sito internet di riferimento

festival o rassegne organizzate, luogo, anno d’inizio e numero di edizioni; pagina internet o facebook di riferimento

Per AIDAMA AWARDS

cognome nome, luogo ove svolgete l’attività audiovisiva; Indirizzo del sito internet di riferimento

premi e riconoscimenti vinti in concorsi nazionali ed esteri, partecipazioni e selezioni per rassegne internazionali

Per AIDAMA TASKS

cognome nome, luogo ove svolgete l’attività audiovisiva; Indirizzo del sito internet di riferimento

Incarichi professionali, spettacoli multivisivi realizzati, opere per musei, teatri e istituzioni

La partecipazione a questo database è facoltativa, fortemente raccomandata perchè dopo una discussione produttiva il CD considera utile per tutti la pubblicazione di questi dati in una CASA comune che contenga la nostra storia e il nostro presente. Chi non manda il proprio database non si lamenti della esclusione dalle liste di onore di un sito che , vedrete, sarà sempre più visitato.

Grazie per la collaborazione che consiste nell’inviare per e-mail quanto richiesto a ROBERTO TIBALDI, il quale avrà facoltà di aggiustare limare e richiedere chiarimenti sui dati forniti.

2. Abbiamo aperto con la stessa finalità di rendere velocissima e aperta al mondo la comunicazione tra noi una pagina facebook di AIDAMA

https://www.facebook.com/home.php#!/associazioneaidama . recherà eventi comunicazioni futilità. L’idea prossima futura è anche di usarla per comunicazioni tecniche di vario tipo riportate dal sito, quando questo sarà ulteriormente migliorato.

Per usarla correttamente bisogna aprire un profilo facebook e cliccare MI PIACE. Da quel momento sul vostro profilo arriveranno le comunicazioni postate sulla pagina.

Per il momento io sono l’amministratore della pagina e non so neanche bene cone si fa, ma sto imparando. presto estenderò la possibilità di amministrazione a tutto il CD. Per la pubblicazione di eventi sulla pagina per ora inviate a me le info. studioc.conti@gmail.com

Abbiamo aperto anche un gruppo chiuso facebook. Questa è una forma ancora più immediata di comunicazione. Si deve avere un profilo facebook e poi scrivermi la propria mail, io manderò l’invito ad unirsi al gruppo e alè il gioco è fatto. tutto ciò che uno comunica è immediatamente a disposizione di tutti via mail.

Ovviamente il mezzo in sè è straordinariamente potente e utile per diffondere la conoscenza multivisiva in senso lato. l’uso che ne faremo determinerà lla finalità e il risultato. coraggio, anche per coloro che non lo hanno mai fatto potrebbe essere il momento per cominciare l’esperienza con la modernità di queste possibilità, oltrettutto gratuite, che di questi difficili tempi non guasta.

E’ allo studio, grazie alla diponibilità di LUIGI DORIGO l’ammodernamento e l’implementazione del sito con nuove possibilità di partecipazione.

GLI ISCRITTI AD AIDAMA IMPORT SONO 11… PER ORA, NON ASPETTATE SE VOLETE PARTECIPARE; prima facciamo massa critica prima posso confermare l’evento, più avremo anche partecipanti “parziali”

grazie e, vedrete, ci saranno correzioni in corsa, ma diamoci tutti da fare, vorrei arrivare ad ottobre, ad AIDAMA EXPORT con risultati in saccoccia

abbracci, vs carlo

Prima comunicazione di un nuovo Presidente

Faenza 10 febbraio 2013-02-09

Cari amici,

con questa mia vorrei presentarmi alla comunità di Aidama, come nuovo presidente della associazione.

Francesco Lopergolo ha “democraticamente” voluto questa mia nomina, dopo oltre vent’anni dedicati alla costruzione della splendida famiglia della quale in fondo solo da pochi anni faccio parte per uno di quei colpi di fulmine cultural-emozionali che sono la vera gioia del vivere.

A Francesco vanno tutti i miei e nostri ringraziamenti e tutto il mio affetto.

Se Lui ha voluto che fossi in questo posto non credo sia per motivi artistici e nemmeno per meriti speciali acquisiti all’esterno della associazione. Credo che sia perché ha riconosciuto in me una quota di entusiasmo e di voglia di fare che posso permettermi per la mia recente militanza nel mondo degli audiovisivi e anche perché i miei interessi personali in questo mondo sono principalmente culturali, ludici e di relax.

Premesso questo veniamo al dunque.

Qualcosa cambierà nella attività di Aidama ed è mia intenzione comportarmi in questo modo. Essere propositivo nell’ambito del consiglio direttivo e divulgare le mie proposte quando l’indirizzo del consiglio abbia trovato una linea di possibilità comune.

Proporre altresì linee di indirizzo generale delle quali si possa dibattere nella assemblea associativa che terremo annualmente durante il congresso.

La prima proposta che mi sento di poter divulgare è una iniziativa con due finalità.

  1. la possibilità di incontrarci a cadenza semestrale invece che annuale come da più parti auspicato.
  2. la possibilità necessità che i nostri incontri acquistino una valenza duplice e differenziata esplicitamente come ci è sembrato stuzzicante in molti colloqui avuti col former president.

Nascita del Progetto Aidama Import Export.

Cosa è?

E’ la trasformazione del nostro Congresso in un momento in cui oltre a mostrarci le nostre opere, oltre ad avere le informative tecnico culturali provenienti dai nostri soci, oltre a cercare di costruire forze e creatività nuova,  noi si possa in maniera strutturata dare più voce alle nostre forze interne e che questa voce si senta più forte all’esterno al fine di fare conoscere l’attività della nostra associazione e dei nostri soci che anche singolarmente producono festival, mostre, incontri culturali di vario ordine e natura.

Questa attività già avveniva, cercheremo di potenziarla e darle più corpo per quanto possibile, con l’intento di avere una ricaduta favorevole, anche divulgativo pubblicitaria, sulle iniziative comuni e dei singoli.

Il nostro congresso si chiamerà AIDAMA EXPORT. ( la mia speranza è che molte delle attività dei singoli soci, anche in campo didattico culturale possano un giorno svolgersi sotto il “marchio” Aidama Export, vedremo)

Ma oggi abbiamo la prima iniziativa di incontro primaverile:

AIDAMA IMPORT

Cos’è?

E’ l’occasione in cui Aidama i suoi soci e il pubblico che voglia partecipare importano cultura audiovisiva, dall’esterno, da professionisti dei campi più disparati, da fonti variabili e che TUTTI un domani potranno proporre o richiedere, temi e persone.

E’ la nuova sfida, una sfida di PARTECIPAZIONE e COMUNICAZIONE.

Da presidente sento di giocarmi su questo tema una fetta del mio futuro, ma credo che anche la nostra associazione si giochi una fetta del suo futuro, non per drammatizzare l’evento, ci rendiamo perfettamente conto che la prima organizzazione di un incontro di questo tipo ha mille difficoltà, di temi di scelta e anche logistiche se vogliamo, ma per sollecitare una partecipazione dei soci che mi auguro non solo fisica.

Ciò che chiederei a voi tutti è ovviamente di partecipare, se possibile e se interessati, e soprattutto di FAR CONOSCERE e PROMUOVERE nei vostri siti, nelle vostre community, coi vostri amici queta nuova attività di aidama.

La scelta dei relatori stata un po’ “ruffiana se” volete, Cimatti lo avete già sentito e credo che questa volta sarà più mirato e preparato perché già ci ha conosciuto. Lopergolo e Selvaggio li avete mai sentiti? Riporteremo l’Università e un percorso accademico di studio nel nostro ambito. Chiameremo col loro nome accademico percorsi artistici che talvolta usiamo senza sapere… serve, credo, su questa base da Aristotele in poi si fonda la cultura occidentale, anche con tutti i suoi difetti… ma con la sua incredibile voglia di conoscenza ( manca Dante e siamo a posto..)

Last but not least Theo Putzu, un 32enne fenomeno della rete, ma con un percorso di studi specifici consolidato che lo ha portato ad un successo planetario con prodotti che tecnicamente potremmo fare anche noi… una curiosità e un bagno di gioventù ( pregi e difficoltà) che credo sia una chicca per il nostro percorso clturale.

Tutto questo certamente migliorabile, se questa strada potrà essere percorsa.

E a costi bassi, se faremo MASSA CRITICA, cioè un numero minimo di 25 partecipanti.

70 euro per dormire e mangiare da venerdì sera a domenica pomeriggio

70 euro per 15-16 ore di lezione, che fanno meno che andare al cinema, direi…

e pensate che Francesco è disposto a rinunciare al compenso previsto, se non saremo 25, iVisionari associazione organizzante per conto di Aidama, che vorrebbero “tirar su “ qualche soldo per una serata che si fa a Faenza in giugno, pure rinunceranno se ci saremo vicini pur di fare l’evento.

Francesco mi ha commosso con la sua offerta. I professionisti che fanno cultura vanno pagati e già li pagheremo poco, ma anche gli altri si sono offerti di rischiare un flop di interesse, in fondo tutti lo fanno per passione, è il mio orgoglio di Aidama, il vostro orgoglio volerli compensare.

Altrimenti faremo nulla e studieremo altre strade..

Segue programma, iscrivetevi se vorrete e quando saremo al 20 marzo tireremo le somme e vi chiederemo il pagamento se potremo realizzare l’incontro.

Mentre con questa prima comunicazione colgo l’occasione di annunciare che il mio mandato di Presidente durerà solo questi tre anni in cui mi impegnerò al massimo rompendo tutti e vi invito a proporvi nei prossimi anni come possibili presidenti, perché il rinnovamento e la partecipazione siano sempre più corali,

vi abbraccio e vi ringrazio sentitamente per ora

vostro carlo

Programma del Congresso AIDAMA 2011

Programma del Congresso Aidama 2011
Venerdi 7 ottobre
ore 20 cena di benvenuto
Ore 21 .15 – “Officina Creativa”
Anche quest’anno il Venerdi sera sarà dedicato allo studio e al miglioramento delle nostre capacità multivisive.
La serata si dividerà in tre parti:
-Visione di alcuni lavori di autori esteri e relativa analisi.
La visione di questi lavori consentirà di comprendere il loro approccio alla multivisione e di cogliere insieme i suggerimenti positivi dei lavori proposti.
-Risoluzione di problemi creativi e tecnici che possiamo incontrare durante la costruzione di una multivisione.
Questo momento servirà a risolvere quei piccoli o grandi problemi che incontriamo nella costruzione di un nostro lavoro. Questi possono essere di natura tecnica, esempio Wings, Photoshop etc, e di natura creativa, esempio la difficoltà nell’ elaborare la musica, nel cambiare argomento, nel comporre le immagini in sequenza e altro…insomma tutto cio’ che ci blocca in alcuni momenti e non ci permette di andare avanti nella nostra creazione. Per fare questo è necessario che si porti con se l’esempio concreto da proporre.
-Brainstorming su un progetto proposto da un socio.
Da dove inizio? Dove trovo la musica? Cosa voglio raccontare? Qual’è l’idea di partenza? Sono queste alcune delle domande che ci poniamo quando iniziamo un nostro lavoro. Al di là delle conoscenze tecniche che ognuno di noi ormai possiede, una delle difficoltà maggiori è proprio l’inizio del processo creativo, la ricerca dell’idea giusta, la creazione di uno story board. Come sapete Brainstormig significa “tempesta di idee”, quindi l’operazione che faremo è facilmente intuibile. Il socio che vorrà proporsi per questo momento dovrà portare con se alcune immagini del suo progetto e raccontare la situazione, subito dopo tutti insieme inizieremo a valutare le varie possibilità di sviluppo, costruendo uno story board con le idee che usciranno dal nostro confronto. Il socio che vorrà proporsi deve comunicare al piu’ presto alla segreteria la sua disponibilità e verrà contattato per organizzare il materiale da portare al congresso. Per questioni di tempo affronteremo un solo progetto, quindi come si dice chi prima arriva , meglio alloggia.
Sabato 8 Ottobre
Mattino ( orario da decidere in loco)
Momento di relax a Brisighella, contiamo nell’aiuto di Silvano Cantoni e del FAB
Ore 13 Pranzo
Ore 15,00 Proiezioni – Prima sessione
Le proiezioni da presentare sono solo quelle dei soci iscritti o che hanno effettuato l’iscrizione prima o durante il congresso, una per ogni socio.
Vi invitiamo a comunicare a Roberto Tibaldi info@immaginare.it le seguenti informazioni: – titolo – durata – formato (3:2, 16:9, 2,35:1, …) – due righe di descrizione – software usato (Wings, mObjects, PTE, Proshow , ….)
Ore 17,00 Pausa caffè e iscrizioni
E’ importantissimo effettuare le iscrizioni in questo momento per dare la possibilità a Flavia, la nostra super-efficiente segretaria, e a Giorgio, prezioso aiuto per Flavia, di non perdere altro tempo durante le giornate del Congresso e permettere anche a loro di vedere i lavori come tutti noi.
Ore 17.45 Proiezioni – Seconda sessione
Ore 20 cena abbastanza tassativo
Ore 21.30 Proiezioni – Terza sessione
Domenica 9 Ottobre
0re 8 colazione
Ore 9 inizio lezione magistrale: Raccontare per immagini(titolo provvisorio)
Lezione Magistrale di uno dei più affermati direttori della fotografia che operano nel cinema italiano ed internazionale, Roberto Cimatti.
Ore 11,30 – 45
Votazioni per l’approvazione del nuovo logo: verranno rivisti su schermo tutti i loghi pervenuti lo scorso anno e per alzata di mano si sceglierà il piu’ bello.
Votazione per l’eventuale passaggio di aidama da associazione ad accademia. Tutti abbiamo ricevuto la relazione di Domenico Drago dello scorso anno , fatte tutte le personali valutazioni possiamo votare anche in questo caso per alzata di mano l’approvazione o meno della proposta.
Ore 13 Chiusura lavori e Pranzo
Il Presidente e l’organizzatore.
PS MOLTO IMPORTANTE:
Chi abbia prodotto lavori particolarmente complessi ricchi di effetti, file .psd o .png LI ESPORTI COME VIDEO; .wmv o .mp4(h264) a 1920x 1080 a bitrate massimo indipendentemente dal formato.
Mentre ormai anche i portatili da 1000 euro sono in grado di leggre perfettamente i file video hd, anche il computer fisso più performante può avere problemi con un eseguibile molto complicato, grazie

Buon Compleanno Aidama

Tantissimi Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo…. in multivisione

watch?v=zBtwpa34uss